Tag Archivio per: Villa cagnola

Dieci concerti, a partire da domenica 5 giugno fino a sabato 13 agosto, oltre a tre concerti e uno spettacolo cabarettistico fuori programma, segnano la quarantacinquesima stagione di “Musica in Villa Cagnola”, una rassegna simbolo per la provincia di Varese, seguita ogni anno da migliaia di persone grazie alla suggestione del luogo, la settecentesca villa del nobile Guido Cagnola a Gazzada Schianno, e alla qualità delle proposte.

Come ogni anno si cerca di accontentare i diversi gusti del pubblico, attraverso un itinerario culturale capace di attraversare generi quali la musica d’arte, i classici, il violino, il jazz e il tango, la musica corale, e la grande orchestra, con protagonisti di primo piano in ogni disciplina.

In prima linea con la Pro Loco, come sempre tra gli organizzatori spiccano, Villa Cagnola e comune di Gazzada Schianno oltre a una ricca messe di sponsor privati, a cui va il nostro sincero grazie per la preferenza e la fiducia che in ogni occasione ci riservano.

E’ possibile scaricare ora il programma cliccando qui  Programma Musica in Villa 2022
Ti aspettiamo!

Cinquant’anni per un uomo sono la maturità. Il giro di boa, ciò che separa la giovinezza dalla vecchiaia. È l’età dei bilanci, del guardare dentro e fuori di sé, di gioire per ciò che si è riusciti a fare fino a oggi e di progettare il futuro, con la memoria del passato ben presente.

«Che bell’età, la mezz’età», cantava Marcello Marchesi, inventore di slogan geniali e finissimo umorista, è l’età della nostra Pro Loco, che gira la boa del mezzo secolo, è ancora freschissima e dinamica, da ragazza appena appena un po’ più anziana.

In quel lontano 1971, in paese lavoravano diverse associazioni, e alcune persone dei diversi gruppi decisero che era il momento di unire le forze e fondare una Pro Loco, che desse voce a tutti e accettasse proposte virtuose. Si partì così, con tanto entusiasmo e voglia di fare, mossi dall’amore per Gazzada Schianno e la sua storia.

Questo è l’atto di fondazione ed il primo statuto dove si leggono gli scopi della Pro Loco precisati anche su questo manifesto realizzato in occasione di una mostra per i festeggiamenti del decimo anniversario:

  1. Riunire intorno a se coloro che hanno a cuore lo sviluppo turistico della località, promuovendone l’abbellimento con piante, fiori etc.
  2. Tutelare e valorizzare le bellezze naturali, paesaggistiche, artistiche e monumentali della località…..
  3. Promuovere festeggiamenti, gare, fiere, sagre, convegni, spettacoli che risaltino le tradizioni storiche locali.

Tutti questi punti sono stati regolarmente rispettati e realizzati nei vari anni dai volontari della Pro Loco.

Il primo presidente fu Tobia Brentegani, al quale successe Eugenio Bertoglio e quindi Stefano Brambilla, tutti e tre capaci di fare crescere il sodalizio e acquisire nuovi collaboratori.

Dal 1987 sono il presidente di questa Pro Loco.

Trentaquattro anni, una vita nella vita, un percorso di crescita parallelo, il mio e quello del sodalizio e, nonostante le molte difficoltà incontrate, la Pro Loco gode di buona salute e di testa fina, pronta a nuove sfide e traguardi da raggiungere. Nel 2021 il numero dei soci ha raggiunto quota 400.

Ricordo che la prima opera realizzata fu il campo da tennis in terreno sintetico, poi incominciarono le feste del paese, con le piazze piene di gente, i concorsi e le mostre fotografiche, i tornei di calcio, le feste con gli anziani in Villa Cagnola, il teatro dialettale con l’indimenticabile Felice nei panni di Teresa, le manifestazioni culturali, le premiazioni degli alunni meritevoli e le ricorrenze del carnevale con i gruppi mascherati e i carri allegorici.

Senza dimenticare il Mercatino dell’usato tra privati nel centro storico di Gazzada. Oggi, con le restrizioni legate alla pandemia, le grandi risottate al centro dei paesi, con un pentolone in grado di sfornare oltre mille piatti di risotto allo scopo di raccogliere fondi per restaurare le chiese di Santa Maria Assunta a Gazzada e di San Cosma e Damiano a Schianno, sono purtroppo soltanto un bel ricordo, ma speriamo che in un futuro prossimo la tradizione possa essere rinnovata.

Grazie a questi ricavi, la chiesa di Santa Maria Assunta è stata completamente restaurata con la collaborazione della parrocchia e inaugurata nel 2009. La Chiesa di San Cosma e Damiano è stata messa in sicurezza e sono stati completati i restauri degli affreschi.

Un’altra iniziativa dalla Pro Loco, sotto la mia presidenza, che scadrà il 31 dicembre di quest’anno, ha riguardato la sistemazione della stele dove sorgeva la prima chiesa di Schianno, quella di San Martino, tra i due paesi. Non dimentichiamo gli spettacoli musicali nelle chiese e di cabaret nelle ville.

Poco tempo fa, grazie alla donazione di quadri e sculture di artisti importanti appartenuti ad Aurelia ed Emilio Bossi, è stata allestita una sala espositiva all’interno di Villa De Strens. Alcuni anni fa abbiamo coinvolto gli alunni dell’istituto comprensivo Don Guido Cagnola nel “Progetto Vigneto” ripopolando la vigna del Conte Cagnola sulle pianelle sottostanti alla villa sino alla produzione del vino.

Inoltre la Pro Loco ha anche provveduto a posizionare nei due paesi alcuni cartelli a indicare la toponomastica dei vari cortili e ad organizzare gare di sci in collaborazione con il CAI, il Presepe vivente in Villa Cagnola per dieci anni, la passione di Cristo nel 2009 con la partecipazione di oltre sessanta personaggi in costume e la presenza di circa duemila spettatori.

Ma ciò che ricordo con più affetto è la stagione di Musica in Villa, partita nel 1976 e arrivata alla 44esima edizione, un record non soltanto per la nostra provincia.

Partimmo con programmi modesti, brani operistici con i cantanti accompagnati al pianoforte in collaborazione con gli Amici della Lirica di Gallarate, ma la bellezza di Villa Cagnola e il passaparola fecero il resto.

Così, negli anni, sul palcoscenico sotto il porticato della villa si sono alternati solisti e orchestre di vaglia, attori e jazzisti, compositori e anche qualche ensemble di musica etnica, in programmi sempre in grado di accontentare un’ampia fascia di pubblico, composto da appassionati ma anche da semplici ascoltatori.

Poi l’attenzione alle bande, con ben 25 anni di raduni in collaborazione con il Corpo bandistico “Giuseppe Verdi” di Capolago e oltre 50 bande, italiane e straniere, che hanno sfilato lungo le nostre vie.

A Villa De Strens, la sede del nostro comune, abbiamo organizzato, in collaborazione con la Pro Loco Giovani, i festival musicali per un pubblico più giovane, con la partecipazione di artisti di alto livello alla presenza di oltre mille persone.

Molto è stato fatto e altrettanto rimane da fare, ci aspetta un altro mezzo secolo di idee e proposte, di lavoro per il paese e i suoi abitanti. Nel 2027 Musica in Villa compirà i cinquant’anni in un gioco di rimandi che non può che far piacere e dimostra la bontà del lavoro fin qui svolto.

 L’augurio, naturalmente, è che si possa ritornare a una vita normale e continuare la tradizione legata alla storia dei nostri luoghi, con amore e dedizione, e con lo spirito di quel lontano 1971, quando quest’avventura partì.

Lo scenario

Ritorna, dopo un anno di sosta dovuto alla pandemia, la stagione di “Musica in Villa Cagnola”, arrivata alla 44° edizione (e dedicata alla memoria di Camillo Croce e Carla Tinozzi), con nove concerti, a partire da domenica 13 giugno, e due spettacoli fuori programma, previsti per giovedì 10 giugno e giovedì 17 giugno.

Una rassegna simbolo per la provincia di Varese, seguita ogni anno da migliaia di persone grazie alla suggestione del luogo, la settecentesca villa del nobile Guido Cagnola a Gazzada Schianno, e alla qualità delle proposte.

Che, come ogni anno, cercano di accontentare i diversi gusti del pubblico, e questa volta anche seguendo le disposizioni ministeriali in materia di Covid 19, attraverso un itinerario culturale capace di attraversare generi quali la musica d’arte, i grandi classici, gli strumenti solisti, il musical, l’operetta, con protagonisti di primo piano in ogni disciplina.

In prima linea, come sempre, tra gli organizzatori spiccano la Pro Loco, Villa Cagnola e il Comune di Gazzada Schianno, oltre a una ricca partecipazione di sponsor privati.

Musica in villa” ha visto nel corso della sua storia alternarsi solisti di vaglia, da Ottavio Dantone ad Antonio Ballista, da Mauro Rossi e Mario Brunello a Giuliano Carmignola, allo straordinario Stefano Bollani, prestigiosi direttori d’orchestra quali Diego Fasolis, Pietro Borgonovo o Stefano Montanari, gruppi noti a livello mondiale come il Buena Vista Social Club, ma anche comici prestati alla musica seria come Enzo Iacchetti, con il suo disco dedicato a Giorgio Gaber, Gerry Scotti e i Fichi d’India, voci recitanti di un trionfale “Pierino e il lupo” di Prokofev, Enrico Beruschi con il pianista Carlo Balzaretti, il violinista Sergej Krilov o il compositore argentino Luis Bacalov.

“Nomi che ci rendono orgogliosi e ci spronano a continuare, nonostante la pandemia che ha limitato fortemente le iniziative culturali, per garantire al nostro pubblico gli appuntamenti estivi “sotto il portico”, questa volta purtroppo senza il brindisi augurale nell’intervallo del concerto, per motivi di sicurezza anti contagio”, dice il Presidente della Pro Loco di Gazzada-Schianno, dottor Angelo Carabelli.

Il palco sarà montato nel porticato della villa, dotato di una straordinaria acustica, in modo da garantire il concerto anche in caso di maltempo. Tutti i concerti avranno inizio alle ore 21.

Una delle caratteristiche delle stagioni degli ultimi anni è la possibilità data ai giovani di esprimersi attraverso la musica. Ecco allora il concerto straordinario di giovedì 17 giugno, che vedrà sul palco l’Orchestra del Liceo Musicale “Riccardo Malipiero” di Varese diretta da Carlo De Martini, con un programma che comprende Mozart e Britten. L’altro spettacolo fuori programma, di giovedì 17 giugno, riguarderà “Le avventure di Pinocchio” di Carlo Collodi, uno spettacolo teatrale educativo a cura della compagnia teatrale “Splendor del vero”, con la regia di Luisa Oneto.

LE PROPOSTE

Apertura domenica 13 giugno con “Mozart & Salieri”, ospite l’Orchestra “Antonio Vivaldi” diretta da Leonardo Benini, con Marco Cadario al clavicembalo e il soprano Gabriella Costa, impegnati a eseguire musiche dei due presunti nemici.

Domenica 20 giugno, invece, spazio all’operetta, con un pot pourri da “La vedova allegra” di Franz Lehár, a cura dell’orchestra e balletto della Compagnia Elena D’Angelo, con la stessa D’Angelo nel ruolo di Anna Glavary e la direzione di Marcella Tessarin.

La domenica successiva, 27 giugno, la Compagnia Tabarin Caffè Concerto di Silvia Zanardi ed Elena D’Angelo, in collaborazione con Operaoltre, proporrà una “Grand soirée al Café chantant”, con le canzoni degli anni dieci e venti del ‘900 e il concerto dedicato alla memoria di Massimo Pella.

Domenica 4 luglio, sarà la volta del “Sogno di una notte di mezza estate”, con l’omonima opera di Felix Mendelssohn Bartholdy eseguita dall’Orchestra da Camera del Conservatorio della Svizzera italiana diretta da Francesco Bossaglia, che eseguirà anche la Sinfonietta FP 141 di Francis Poulenc.

Singing Musical” da Gershwin ai Queen, è invece la proposta di Band Ritmica Sonic Factory Band e Quartetto Le muse, con la direzione di Andrea Albertini, in calendario sabato 10 luglio.

Evento clou di “Musica in Villa”, “Le quattro stagioni” di Antonio Vivaldi, previste venerdì 16 luglio con l’orchestra dei Cameristi del Verbano, con Danilo Costantini al cembalo e, in qualità di solista, il grande violinista Giuliano Carmignola. La dedica della serata va a Giuseppe Marzoli, recentemente scomparso, e da tempo grande amico e collaboratore della stagione musicale.

Musica etnica alla ribalta domenica 25 luglio, con il gruppo Odwalla, impegnato in “Ancestral Ritual”, brani per sole percussioni che vanno dal jazz all’Africa, passando dalla danza e dalla musica contemporanea. Nell’anniversario della nascita di Astor Piazzolla non poteva mancare un suo “ritratto” musicale, con il Trio Itinera Mundi e i ballerini di Anima Tango, alla ribalta venerdì 30 luglio con i brani più noti della vasta produzione del grande compositore e bandoneonista argentino.

Il concerto finale, previsto per domenica 1° agosto, vedrà protagonista Yulia Deyneka, prima viola della Staatskapelle Berlin, impegnata in tre Suite per violoncello solo, trascritte per viola, di Johann Sebastian Bach.

Info

Per questa edizione l’ingresso è libero, con prenotazione obbligatoria a: https://prolocogazzadaschianno.it/event/.

Gli organizzatori assicurano l’esecuzione dei concerti anche in caso di maltempo. L’orario di inizio potrebbe subire variazioni a seguito di nuove disposizioni ministeriali.

A Villa Cagnola è possibile prenotare online, dal sito www.villacagnola.it, il buffet preparato nella cucina della villa, con due primi piatti, una vasta selezione di salumi, formaggi, verdure e un ampio assortimento di dolci, con inclusi acqua e vini della casa. È altresì possibile prenotare la cena prima del concerto, con il 10 per cento di sconto, al ristorante della villa, aperto tutti i giorni a pranzo e cena.

ModificaImpostazioni del link attualmente selezionato

Fino al 30 settembre 2021, il pubblico di “Musica in villa”, grazie a una speciale convenzione con alcuni alberghi, potrà ottenere, presentando il biglietto di un concerto assieme al programma di sala, uno sconto del 10 per cento sui pernottamenti offerti dagli esercizi aderenti all’iniziativa.

Inoltre, grazie alla collaborazione con alcuni ristoranti, con le stesse modalità si potrà ottenere il 10 per cento di sconto sui menù. Per usufruire delle agevolazioni è sufficiente presentare al ristoratore convenzionato un biglietto del concerto insieme a un programma di sala.

Per maggiori informazioni:

Contatta la segreteria organizzativa, chiama il n° 0332875120 oppure il n° 0332461304, scrivi a info@prolocogazzadaschianno.it o visita il sito www.prolocogazzadaschianno.it

Fonte “L’informatore comunale” maggio 2021

Il presidente della Pro Loco parla di sé, del lungo periodo che ha tenuto tutti fermi e racconta i progetti pronti per essere realizzati. Pandemia permettendo.

Sono molte le associazioni che si identificano con chi le guida, magari da molti anni. A Gazzada Schianno la Pro Loco ha un nome e un volto: Angelo Carabelli, il “dottor” Carabelli.

Da trentatrè anni è il presidente dell’associazione che organizza eventi in paese. Per questo, perché in tutta la provincia lo conoscono, quando il virus lo ha contagiato in molti hanno tenuto il fiato in sospeso.

Carabelli è stato uno dei primi ad essersi ammalato di Covid-19: era marzo dell’anno scorso e ancora qualcuno pensava che fosse poco più di una banale influenza. Anche lui, e non ne fa un mistero: “Il virus era appena arrivato – racconta – e la portata non era ancora chiara. Ero convinto che me la sarei cavata con qualche giorno di febbre e un malessere diffuso e invece poi la situazione è precipitata”.

A tal punto che Carabelli viene ricoverato, poi quando il peggio sembrava finito, il Covid lo ha aggredito in maniera ancora più feroce: “Sono rimasto oltre 100 giorni in ospedale e c’è stato un momento in cui i medici han no davvero pensato che non ce la facessi. Ma ora sono qui: è ancora diffi cile avere una vita normale, la ripresa è lunga e faticosa ma sono ottimista”.

 La sua vita è cambiata sotto molti punti di vista: oggi Angelo Carabelli ha lasciato l’incarico di primario della dermatologia di Gallarate e Busto Arsizio ed è in pensione. Una buona notizia per lui, che potrà godersi le sue giornate, e per i volontari della Pro Loco che potranno averlo al loro fianco questa volta “a tempo pieno”.

Si torna a lavorare e a progettare: “I  progetti  sono  tanti  ma  dobbiamo fare  i  conti  con  la  pandemia – spiega – Quest’anno  “Musica in Villa” compie 45 anni, un traguardo eccezionale, e dopo avere purtroppo  saltato l’edizione numero 44, siamo pronti a continuare  un percorso  iniziato quasi mezzo  secolo  fa e pieno  di  incancellabili  ricordi, uniti non soltanto alle magnifiche esecuzioni, ma soprattutto ai legami di amicizia che man mano si sono stretti con i musicisti, alcuni dei quali  ritornano in villa periodicamente. Dobbiamo farlo anche per il nostro pubblico, sempre caloroso e numeroso, che non ci ha mai abbandonato”.

Musica in Villa dovrebbe partire a metà giugno e concludersi a fine agosto. I gruppi suoneranno come di con sueto a Villa Cagnola, sotto il portico settecentesco, sempre che la situazione sanitaria lo consenta.

“Certo – conferma il presidente della Pro Loco – questa è la condizione indispensabile ma noi non ci fermiamo e andiamo avanti a progettare. Stiamo organizzando il Raduno bandistico a Villa Cagnola, sarebbe la 25° edizione, e quattro serate di Cinema all’aperto in Villa De Strens. Più semplice sarà l’allestimento di mostre, con quadri e sculture, nella chiesa dell’Assunta a Gazzada e in quella dei Santi Cosma e Damiano a Schianno”.

Lo sguardo va anche oltre, e si arriva all’autunno: “Ci piacerebbe riuscire a proporre una bella festa popolare. Sarebbe anche un bel segnale: tornare a vedersi, a stare insieme. Vorremmo organizzare in autunno una castagnata a Villa De Strens”.

Ma c’è dell’altro: la Pro Loco di Gazzada Schianno compie 50 anni: è nata infatti nel 1971.

“Anche la sezione del CAI di Gazzada festeggia i 50 anni di Fondazione – spiega Carabelli -. Condividiamo anche la sede di via Roma, per quello vorremmo organizzare qualcosa con loro”.

Di lavoro da fare ce n’è davvero tanto e le proposte che potrebbero rivitalizzare il paese non mancano.

“Il nostro è un gruppo compatto – conclude Carabelli – composto da una cinquantina di persone, tra consiglieri, volontari e collaboratori. Questo anno triste e difficile ci ha portato via alcuni amici di lunga data: penso ad Antonio Piccinno, il nostro uomo dappertutto, con le sue sfuriate in Pro Loco nelle riunioni del giovedì, e poi gli amici Giuseppe Baratelli, Dario Ponti, Ambrogio Brusa e Pierangelo Brusa. Lutti gravi, che ci danno però ancora più forza per continuare il cammino nel loro ricordo.

Forza! La cultura è l’arma per risollevare I cuori, mettiamoci al lavoro”.

Programma Musica In Villa 2018

Programma Musica In Villa 2018

Siamo pronti!
Musica in Villa Cagnola 2018 ha il suo programma definitivo e può prendere il via.

E’ come sempre e come da tradizione, un programma molto ricco e articolato, che avrà inizio il 9 giugno con il ” Gran Galà Lirico Verdiano” e terminerà il 22 settembre con il tradizionale concerto dei vincitori del concorso “Magnificat” del conservatorio di Gerusalemme.

Anche per questa edizione sarà possibile consumare una cena a buffet (prenotazione gradita) nel bellissimo parco di Villa Cagnola a partire dalle ore 19:00.

Puoi visionare e scaricare il programma completo cliccando qui 

 

M° Gian Paolo Sanzogno

M° Gian Paolo Sanzogno

L’edizione n° 41 della rassegna Musica in Villa viene dedicata all’amico, recentemente mancato, M° Gian Paolo Sanzogno.

Lo ricordiamo qui, in Cagnola, il 14 giugno 2014, sul podio a dirigere l’ouverture di un’opera italiana, “Il matrimonio segreto” di Domenico Cimarosa, alla testa dell’Orchestra sinfonica “Carlo Coccia” di Novara.

Gian Paolo Sanzogno, scomparso due anni fa, era legato anima e corpo alla tradizione del melodramma nazionale, aveva tolto dalla naftalina opere dimenticate, come “La cena delle beffe” di Umberto Giordano, e diretto Donizetti, Verdi e Leoncavallo, riprendendo “Pagliacci” al Dal Verme di Milano.

Quella sera a Gazzada non mancò di proporre brani insoliti, quali i “Tre preludi sinfonici per l’Edipo re di Sofocle” di Ildebrando Pizzetti, un altro musicista passato nel dimenticatoio.

E’ così che lo vogliamo ricordare.

Il programma avrà inizio il prossimo 10 giugno e terminerà il 23 settembre. Saranno quattro mesi di intensa e vibrante musica, di spettacolo, di arte e cultura.

Vi aspettiamo

Per scaricare il programma dettagliato clicca qui Programma Musica in Villa 2017

E’ con grande soddisfazione che pubblichiamo il link per poter rivedere l’edizione del TG3 Lombardia in cui si parla della 40° edizione di Musica in Villa.
E’ grazie al lavoro e alla disponibilità dei volontari della Pro Loco che tutto ciò è stato possibile e le quaranta edizioni sono li a dimostrarlo.

Per vedere il servizio clicca qui 

 

 

Il quotidiano Il Giorno ha pubblicato nella sua “Agenda” un articolo per presentare la 40° edizione di “Musica in Villa” con un’intervista al presidente Dr. Angelo Carabelli.

E sono 40!
“Musica in Villa” è ormai una bella signora saggia e brillante, cresciuta e diventata adulta grazie al lavoro di molti, all’impegno costante della Pro Loco di Gazzada Schianno, dei tanti sponsor privati, alla direzione di villa Cagnola, al compianto Massimo Pella, melomane raffinato, e soprattutto al calore del pubblico, che ha sempre accompagnato le nostre manifestazioni.
Siamo partiti nel lontano 1976 con programmi semplici, adatti alle modeste possibilità economiche di allora, ma puntando sempre alla qualità e a generi diversificati, che accontentassero un’ampia fascia di ascoltatori.
Via via, nel corso degli anni, il successo è cresciuto, la stagione si è fatta conoscere anche al di là dei confini provinciali, il budget è aumentato, dandoci la possibilità di invitare in villa artisti di primo piano, a livello nazionale e internazionale.
Da Gazzada sono passati Daniele Gatti, Antonio Ballista, Pietro Borgonovo, Gianpaolo Sanzogno, Leo Nucci, Andrea Lucchesini, Stefano Bollani, Gerry Scotti, Sergej Krilov, Ottavio Dantone, Massimo Zanetti, Giuliano Carmignola, Tullio De Piscopo, Enzo Iachetti, I Fichi d’India, e compagini altrettanto famose come l’Orchestra della Svizzera Italiana, l’Orchestra di Savona, l’Orchestra Sinfonica del CSI di Lugano, l’Orchestra Tzigana di Budapest, l’Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano, I Buena Vista Social Club, gli Intillimani.
Nomi che ci rendono orgogliosi e ci spronano a continuare, nonostante la crisi economica che limita per prima cosa le iniziative culturali, per garantire al nostro pubblico gli appuntamenti estivi “sotto il portico” con il brindisi augurale nell’intervallo del concerto.
Nel 2006, in occasione dei primi trent’anni di attività, lo scultore Luigi Bennati realizzò un bronzo intitolato “Il violinista”, che ponemmo a lato del portico settecentesco in segno beneaugurale.
Il regalo per i nostri quarant’anni siete voi, il pubblico meraviglioso che ci ha sempre sostenuto, sfidando a volte la pioggia e il freddo oltre il caldo “tropicale”, ma sempre attento e curioso, prodigo di applausi e incoraggiamenti.
E ora andiamo a incominciare, quarant’anni per noi sono ancora l’alba della vita!

Scarica ora il Programma 2016

Dr. Angelo Carabelli
Presidente
Pro Loco Gazzada-Schianno

Tag Archivio per: Villa cagnola

The best of jazz trumpet players and more…

Clark Terry – Tee-pee time
Dizzy Gillespie – OW
Clark Terry – Co-Op
Dizzy Gillespie – Tanga (Frelimo)
Duke Ellington – Mood Indigo
Roy Hargrove – Strasbourg St. Denise
Clark Terry – Michelle
Dizzy Gillespie – And then she stopped
Arturo Sandoval – Funky Cha-Cha
Kay Winding – Slow grind
Clark Terry – Argentia
Dizzy Gillespie – Manteca

Dario Cellamaro – batteria
Carlo Uboldi – pianoforte
Antonio Cervellino – contrabbasso
Emilio Soana – tromba
Danilo Moccia – trombone

Dario Cellamaro Swingsuite 5et

Uno dei prossimi traguardi che Dario Cellamaro vorrebbe raggiungere è l’operazione di crowdfunding che ha deciso di ideare con il sostegno di “Produzioni dal Basso” per poter realizzare il suo nuovo cd che registrerà “live” durante il concerto che terrà con il suo “SWINGSUITE 5et” il prossimo 13 agosto 2022 a Villa Cagnola a Gazzada (Varese) nell’ambito della 45esima edizione dell’ormai storica rassegna “MUSICA IN VILLA” organizzata dalla Pro Loco.

Per saperne di più e partecipare a questo progetto CLICCA QUI

 

Per scaricare il programma  clicca qui Programma Musica In Villa 2022

Devono essere rispettate le normative Covid-19

Si ringrazia 

Web & Social media partner

        BacKofficeItalia Partner Pro Loco Gazzada SchiannoFacebooktwitterpinterestlinkedinmail

Colleghi e amici

W. A. Mozart
Divertimento in re magg K 136
Allegro – Andante – Presto

F. J. Haydn
Concerto in do magg. per violino ed archi Hob:VIIa/1
Allegro moderato – Adagio – Finale Presto

W. A. Mozart
Divertimento in fa magg. K 138
Allegro – Andante – Presto

F. J. Haydn
Concerto in sol magg. per violino ed archi Hob:VIIa/4
Allegro moderato – Adagio – Allegro

Giuliano Carmignola – violino solista

Orchestra i Cameristi del Verbano

Per scaricare il programma  clicca qui Programma Musica In Villa 2022

Devono essere rispettate le normative Covid-19

Si ringrazia 

Web & Social media partner

        BacKofficeItalia Partner Pro Loco Gazzada SchiannoFacebooktwitterpinterestlinkedinmail

“Se i classici sono freddi
è perché la loro fiamma è eterna”

140
Joseph Haydn
Divertimento Per wind quintet, II e I tempo. 1782
Paul Hindemith
Kleine kammermusik op 24. 1922

64
Giulio Briccialdi
Wind quintet op. 124, I tempo. 1875
Alexander von Zemlinsky
Humoresque. 1939

139
Antonin Reicha
Andante per corno inglese e quintetto. 1817
Danes Agay
5 danze facili. 1956

90
J. B. Foerster
Quintet Op. 95, I Tempo. 1909
David Maslanka
Wind quintet n.3, I Tempo. 1999

Giulia Perego – flauto ed ottavino
Lorenzo Alessandrini – oboe e corno inglese
Mauro Mosca – clarinetto
Aldo Spreafico – corno
Angelo Russo – fagotto

Spirabilia
Ensemble Quintetto di fiati

Per scaricare il programma  clicca qui Programma Musica In Villa 2022

Devono essere rispettate le normative Covid-19

Si ringrazia 

Web & Social media partner

        BacKofficeItalia Partner Pro Loco Gazzada SchiannoFacebooktwitterpinterestlinkedinmail

Felix Mendelssohn-Bartholdy
Der erste Frühlingstag (Il primo giorno di Primavera)
6 lieder op.48 per coro a quattro voci
“Frühlingsahnung” (Presentimento di primavera)
“Die Primel” (La Primula)
“Frühlingsfeier” (Festa della primavera)
“Lerchengesang” (Canto dell’allodola)
“Morgengebet” (Preghiera del mattino)
“Herbstlied” (Canto d’autunno”)

Johannes Brahms
Vier Gesänge (Quattro Canti)
op. 17 per coro a quattro voci
“Es tönt ein voller Harfenklang”
(L’arpa risuona con timbro pieno)
“Lied von Shakespeare”
(Canto da La Dodicesima Notte di Shakespeare
“Der Gärtner” (Il giardiniere)
“Gesang aus Fingal” (Canto da Fingal)

Johannes Brahms
Liebeslieder Walzer
18 lieder amorosi in tempo di Walzer op.52
per coro e pianoforte a quattro mani

Zhou Yuting, Hou Xiaosong – pianoforte
Sergio Aletti, Mattia Beraldo – corni
Francesco Miotti – pianoforte e direttore
Gruppo Polifonico “Josquin Desprez”

Per scaricare il programma  clicca qui Programma Musica In Villa 2022

Devono essere rispettate le normative Covid-19

Concerto fuori programma

Si ringrazia 

Web & Social media partner

        BacKofficeItalia Partner Pro Loco Gazzada SchiannoFacebooktwitterpinterestlinkedinmail

Max Cavallari, Massimo Contati, Italo Giglioli,
Alessandra Ierse, Urbano Moffa,

I Ciaparatt
Giacomo Centonze, Simone Turcolin, Ettore Zanzottera

Per scaricare il programma  clicca qui Programma Musica In Villa 2022

Devono essere rispettate le normative Covid-19

Spettacolo fuori programma

Si ringrazia 

Web & Social media partner

        BacKofficeItalia Partner Pro Loco Gazzada SchiannoFacebooktwitterpinterestlinkedinmail

UNO STRADIVARI AL CINEMA

Dedicato a Romeo De Molli

Smile
da Tempi moderni (C. Chaplin)

i will wait for you
da Les Parapluies de Cherbourg (M. Legrand)

Por una cabeza
da Profumo di donna (C. Gardel)

Tema
da Schindler’s list (J. Williams)

Tema
da Il postino (L. Bacalov)

Serenata per Giuditta
da Nell’anno del Signore, (A. Trovajoli)

Tema
da Il colore viola (Q. Jones)

Tema
da Deborah’s theme (E. Morricone)

Tema d’amore
da Nuovo cinema paradiso (E. Morricone)

Romance
da Giochi proibiti

Manha de carnaval
da Orfeo Negro (L. Bonfá)

Adagio
da Il processo (T. Albinoni R. Giazzotto)

Cavatina
da Il cacciatore (S. Myers)

She
da Notting Hill (C. Aznavour)

Café 1930
da Histoire du Tango (A. Piazzolla)

Guido Rimonda – violino solista e direttore
Orchestra Camerata Ducale

Per scaricare il programma  clicca qui Programma Musica In Villa 2022

Devono essere rispettate le normative Covid-19

Web & Social media partner

        BacKofficeItalia Partner Pro Loco Gazzada SchiannoFacebooktwitterpinterestlinkedinmail

Sentimento della natura e della forza

Ludwig Van Beethoven
Sinfonia n. 6 in fa maggiore op. 68 “Pastorale”
Erwachen heiterer empfindungen bei der
ankunft auf dem lande
(Piacevoli sentimenti che si destano nell’uomo
all’arrivo in campagna)
Allegro ma non troppo

Szene am bach
(Scena al ruscello)
Andante molto mosso

Lustiges zusammensein der landleute
(Allegra riunione di campagnoli)
Allegro

Gewitter, sturm
(Tuono e tempesta)
Allegro

Frohe und dankbare gefühle nach dem sturm
(Sentimenti di benevolenza e ringraziamento alla
Divinità dopo la tempesta)
Allegretto

Ludwig Van Beethoven
Sinfonia n. 5 in do minore op. 67
Allegro con brio – Andante con m

Pietro Borgonovo – direttore
Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi

Per scaricare il programma  clicca qui Programma Musica In Villa 2022

Devono essere rispettate le normative Covid-19

Si ringrazia 

Web & Social media partner

        BacKofficeItalia Partner Pro Loco Gazzada SchiannoFacebooktwitterpinterestlinkedinmail